5 errori che facciamo con le piante grasse (e come prenderci cura di loro)

Giardinaggio

Piantarli insieme è uno dei più grandi errori.

 

 Come prendersi cura di piante grasse "title =" Come prendersi cura di piante grasse

Sappiamo che Muro di piante grasse che hai visto su Pinterest è da morire. Sono anche alla moda per decorare matrimoni. Ma per qualche ragione, nonostante i tuoi sforzi, la tua giada sta cadendo foglie e quel sedum di cui ti prendi cura è accartocciato e rugoso.

È troppo chiedere il tuo rosone (Sempervivum tectorum) è perfetto? La risposta, come la maggior parte delle domande relative alle piante, è “dipende”.

L’idea che le piante grasse siano facili da coltivare è, di fatto, incerta. Può essere facile, ma dovrai fare un clic mentale. Mettiti in modalità deserto, immagina il sole implacabile, i venti secchi e gli sbalzi di temperatura tipici del deserto, e potresti avere un po ‘più di fortuna.

Ecco i cinque errori più comuni che facciamo i novizi e come far prosperare le piante grasse.

1. Mettendoli in aree scarsamente illuminate

 succulente 1 "title =" succulente 1

FOTO: MELISSA ROSS / GETTY

La ​​luce naturale dell’habitat di una pianta è forse la variabile ambientale più difficile in emulare dentro Per le piante d’appartamento comuni, abbiamo più facile. Molte delle succulente sono native delle foreste pluviali e sono abituate ai periodi mutevoli di ombra e sole che si verificano nella vostra casa. E questo è ciò che accade naturalmente quando il sole si muove sopra il baldacchino.

Ma se metti una pianta che è usata per avere 12 ore intere sotto il sole su un davanzale rivolto ad est, stai scommettendo sul fallimento. [19659007] L’opzione migliore: Scegli la finestra più soleggiata e rivolta a sud, e se tutte le finestre sono rivolte nella direzione opposta, scegli una succulenta come l’aloe o cambia radicalmente la pianta per un potho robusto.

2. Non annaffiarli abbastanza

 succulente 2 "title =" succulente 2

FOTO: ZEPHYR18 / GETTY

Il deserto di Chihuahua riceve poco più di 22 cm3 di pioggia all’anno, una goccia in uno cubo rispetto a ciò che i paesaggi verdi che la maggior parte di noi conosce. Nel deserto, invece, quando piove, jarrea. Per rendere felice il tuo abitante del deserto, cerca di emulare gli schemi di pioggia del tuo habitat. Non innaffiare il cactus con un piccolo filo; apri i rubinetti e lascia cadere un diluvio.

Tutte le piante grasse (e tutte le piante in generale) beneficiano molto da un bagno completo, fino a quando l’acqua scorre attraverso i fori nella pentola. Per piante succulente, attendi fino a quando il terreno è completamente asciutto, di nuovo acqua

3. Usa terriccio normale per vasi

 succulente 3 "title =" succulente 3

FOTO: TAN SHIEK WEI / EYEEM / GETTY

La ​​maggior parte delle piante in vaso viene con un mix di terreno universale per quasi tutti i tipi di piante, dalle felci alle fichi. Il problema è che le piante grasse sono progettate per resistere in uno degli ambienti più estremi del pianeta terra, quindi il terriccio comune semplicemente non funziona.

Quando arrivi a casa con la tua succulenta, cambia la terra per un mescolare il mezzo sustrrato universale con materiale inorganico come perle o pietre. Questo terreno con un buon drenaggio e una piccola quantità di sostanze nutritive sarà usato per la maggior parte delle piante succulente, dalle Ande alte e secche o dalle terre inferiori della Valle de la Muerte.

4. Palificazione insieme

 succulente 4 "title =" succulente 4

FOTO: DINACHI / GETTY

Le piante grasse tendono a venire in piccoli vasi, tutti strizzati insieme. E non ci sono molte piante a cui piace questa sistemazione, incluse le piante grasse. L’agglomerato è uno dei modi migliori per incoraggiare infestazioni di muffe e insetti.

Il secondo problema è che, sebbene le piante grasse possano sopravvivere con poco, hanno bisogno di cibo e acqua. Un sacco di competizione significa che probabilmente non hanno abbastanza nutrienti per tutti. Se le tue piante grasse arrivano in una composizione compatta, rimuovile con attenzione e dai a ciascuna la sua piccola e spaziosa duna del deserto.

5. Coltivazione di varietà non realistiche

 succulente 5 "title =" succulente 5

FOTO: TUANJAI / GETTY

So che è molto difficile resistere alla coltivazione di un saguaro nell’interno, ma per favore NON FARLO. Alcune piante selvatiche semplicemente non sono destinate ad essere addomesticate, non importa quanto siano belli i loro fiori, si accontentano di quelle piccole e resistenti succulente che vivranno felici sul davanzale.

Il Crassula è un buon genere per interni, come la Sansevieria. Il cactus Mammillaria (chiamato per i loro capelli lanosi) è un’altra buona opzione se stai cercando un compagno spinoso.

Molly J Marquand è un giardiniere, piccolo contadino, botanico e scrittore che vive nel Catskills di New York. Fedele al suo background accademico, tutti i suoi scritti riflettono un’attenta considerazione della natura. Puoi trovare altre sue opere su mollyjmarquand.com

Via House Beautiful.

 

Autore dell'articolo: admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *